ACUTO DI LUCA BRAIDOT AL RYE BIKE IN NORVEGIA

Luca e Daniele Braidot l’hanno definito un “week-end adrenalinico”. I gemelli del Centro Sportivo Carabinieri hanno contribuito non poco alla spettacolarità del Rye Bike Festival, la corsa a tappe di tre giorni organizzata in un bike park ad alto contenuto tecnico a Nord di Oslo. L’avvio non è stato dei migliori, ma il finale è stato da fuochi d’artificio.

Nel prologo di venerdì Luca ha chiuso quinto a soli cinque secondi, mentre Daniele si è piazzato 14° a 16 secondi.

Nel cross country olimpico di sabato (36 chilometri) Luca viaggiava nel quartetto di testa, con Daniele qualche secondo più indietro, finché entrambi sono incappati in una foratura e hanno dovuto dire addio alle speranze di vincere o quanto meno di salire sul podio. Il quinto e l’ottavo posto di tappa rendono comunque onore alla tenacia di Luca e Daniele, che non si sono lasciati abbattere dalle avversità.

Domenica ultima frazione ad abbuoni e grande affermazione di Luca che, sfruttando nel migliore dei modi il lavoro di Daniele durante l’ultimo giro, ha tagliato il traguardo in solitaria. Successo di tappa e quarto posto nella classifica generale. Anche Daniele, con il suo ottavo posto nella generale, è riuscito a portare a casa preziosi punti UCI in vista della prima prova di Coppa del Mondo XCO del 21 Maggio a Nove Mesto.

Mentre le Olympia F1 dei gemelli Braidot battagliavano in Norvegia, quelle del Team Olympia Vittoria si facevano rispettare sugli sterrati toscani. Alla Granfondo “Costa degli Etruschi” di Cecina, seconda prova degli IMA Scapin, il Team Olympia Vittoria ha messo a segno due top ten: Marzio Deho ha concluso al quarto posto, mentre Andrea Dei Tos si è piazzato al settimo dopo essere rimasto fra i concorrenti di testa per i primi 15 chilometri.

« torna alle news